Showing 1-20 of 34 items.

Alif, Lâm, Mîm.

Questi sono i versetti del Libro saggio

guida e misericordia per coloro che compiono il bene

che assolvono all"orazione e pagano la decima e fermamente credono nell"altra vita,

che seguono la guida del loro Signore: questi sono coloro che prospereranno.

Tra gli uomini vi è chi compra storie ridicole per traviare gli uomini dal sentiero di Allah e burlarsi di esso: quelli avranno un castigo umiliante.

Quando gli si recitano i Nostri versetti, volge le spalle superbo come se non li avesse sentiti, come se avesse un peso nelle orecchie. Dagli annuncio di un doloroso castigo.

Coloro che credono e compiono il bene avranno i Giardini della Delizia,

dove rimarranno in perpetuo: questa in verità la promessa di Allah. Egli è l"Eccelso, il Saggio.

Ha creato i cieli senza pilastri che possiate vedere, ha infisso le montagne sulla terra, -ché altrimenti si sarebbe mossa e voi con essa e l"ha popolata di animali di tutte le specie. Abbiamo fatto scendere un"acqua [dal cielo] e abbiamo fatto germogliare ogni tipo di magnifica specie [di piante].

Questa la creazione di Allah. Mostratemi allora quello che hanno creato gli altri [che adorate] all"infuori di Lui. No, gli ingiusti sono in errore palese.

Certamente fummo Noi a dare la saggezza a Luqmân: «Sii riconoscente ad Allah: chi è riconoscente lo è per se stesso. Quanto a colui che è ingrato, in verità Allah è Colui che basta a Se stesso, il Degno di lode».

E [ricorda] quando Luqmân disse a suo figlio: «Figlio mio, non attribuire ad Allah associati. Attribuirgli associati è un"enorme ingiustizia».

Abbiamo imposto all"uomo di trattare bene i suoi genitori: lo portò sua madre di travaglio in travaglio e lo svezzò dopo due anni: «Sii riconoscente a Me e ai tuoi genitori. Il destino ultimo è verso di Me.

E se entrambi ti obbligassero ad associarMi ciò di cui non hai conoscenza alcuna, non obbedire loro, ma sii comunque cortese con loro in questa vita e segui la via di chi si rivolge a Me. Poi a Me farete ritorno e vi informerò su quello che avrete fatto».

«O figlio mio, anche se fosse come il peso di un granello di senape, nel profondo di una roccia o nei cieli o sulla terra, Allah lo porterà alla luce. Allah è dolce e ben informato.

O figlio mio, assolvi all"orazione, raccomanda le buone consuetudini e proibisci il biasimevole e sopporta con pazienza quello che ti succede: questo il comportamento da tenere in ogni impresa.

Non voltare la tua guancia dagli uomini e non calpestare la terra con arroganza: in verità Allah non ama il superbo vanaglorioso.

Sii modesto nel camminare e abbassa la tua voce: invero la più sgradevole delle voci è quella dell"asino».

Non vedete come Allah vi ha sottomesso quel che è nei cieli e sulla terra e ha diffuso su di voi i Suoi favori, palesi e nascosti? Ciononostante vi è qualcuno tra gli uomini che polemizza a proposito di Allah senza avere né scienza né guida né un Libro luminoso.